Un documento che porta la data del 1399 parla per la prima volta dell’esistenza di una cappella dedicata a Sta Maria, la quale già nel 15esimo secolo era considerata una chiesa a tutti gli effetti. Con la ricostruzione in stile barocco nel 1710, la chiesetta gotica la si integrò nel coro, il quale fa parte della torre campanaria inserita nel 1683 nel muro di cinta della cittadina.
Il pulpito poligonale del 1484 è un esemplare raro intagliato in un sol pezzo di quercia ed è decorato da pinnacoli e fioroni, con delle nicchie dove sembra ci fossero le statue dei quattro evangelisti. Gli stalli blasonati pure in quercia, previsti per 30 officianti, furono costruiti tra il 1494 e il 1498. Sul soffitto al centro troviamo una decorazione in stucco stile Luigi XIV, che unisce gli stemmi di Morat, Berna e Friborgo.