La strada del municipio fu teatro nel 1866 di una storia tragicomica : un circo americano si era fermato alle porte di Morat e un numero di elefanti aveva meravigliato gli allibiti spettatori. Il secondo giorno al risveglio la popolazione fu accolta da una spaventosa notizia : dopo aver ucciso il suo guardiano uno degli elefanti era scappato e correva in città. Si domandò allora all’arsenale di Friborgo di mandare in tutta fretta due cannoni con munizioni, per poter uccidere l’animale che stava seminando il panico con il suo comportamento imbestialito. Verso le undici arrivò infine un « pezzo da sei » e l’elefante, che nel frattempo gli abitanti erano riusciti a far entrare in una rimessa, fu ucciso. Il proiettile è conservato al museo di Morat e lo scheletro del bestione al museo di storia naturale di Berna. Da allora questa strada si chiama anche « stradina dell’elefante ».